jump to navigation

Perché no? febbraio 25, 2009

Posted by Andrea in giustizia.
Tags: , , , , , , , , ,
2 comments

https://i0.wp.com/2.bp.blogspot.com/_zPM5ytdq_wo/SPMSWpCuQjI/AAAAAAAAAc8/acud9HHkZAU/s320/legge-uguale-per-tutti.jpg

Mettiamo per assurdo che esista al mondo un piccolo paese in Oceania dove la più importante carica politica, indagata  e processata per corruzione riesca a ottenere la sospensione di tutte le indagini e i processi a suo carico grazie ad una ipotetica legge-scudo fatta varare da un ipotetico parlamento composto da una maggioranza di personaggi scelti da lui e non dal popolo.

Sempre per ipotesi assurda e surreale questa legge, che durante l’intero mandato lo mette al riparo da indagini e processi (in attesa di santa prescrizione), in seguito all’intervento di alcuni Giudici, deve essere vagliata da una Corte che deve esprimere il parere di costituzionalità e nel caso di incostituzionalità questa legge decade perdendo effetto e facendo riprendere gli eventuali processi e/o indagini a suo carico.

Ora, provate per assurdo (anche se con difficoltà, lo so) a mettervi nei panni di questo personaggio di questa storia, davanti a questa prospettiva, e con la consapevolezza di poter anche commettere reati essendo voi non indagabile né perseguibile, non provereste a fare di tutto perché quella legge non venga dichiarata incostituzionale???

Annunci

Quei comunisti dei giornali inglesi! febbraio 17, 2009

Posted by Andrea in giustizia.
Tags: , , , , , ,
1 comment so far

https://i0.wp.com/www.danielemartinelli.it/wp-content/uploads/2008/12/silvio-berlusconi-david-mills.jpg

Cinzia Sasso, su Repubblica.it si chiede chi abbia corrotto David Mills, ex avvocato-consulente di Berlusconi per la finanza estera.

I colleghi inglesi della giornalista di Repubblica fanno il lavoro completo e oltre a chiederselo si danno anche la risposta e cosa ancora più incredibile, la scrivono!!

Il Times (noto quotidiano comunista)

David Mills, Il marito separato di Tessa Jowell, la Ministra inglese, è stato oggi condannato al carcere per aver accettato un dono di 600,000 Dollari (all’epoca circa 350,000 pounds) da Silvio Berlusconi, il Primo Ministro italiano, per deporre il falso sul suo conto in un processo di corruzione.

http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/europe/article5753034.ece

La sovietica BBC

David Mills, marito separato del ministro britannico Tessa Jowell è stato ritenuto colpevole di aver accettato un dono dal Primo Ministro Italiano Silvio Berlusconi.

http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/7889288.stm

Nei paesi civili ci si dimette per molto meno, basti citare solo alcuni esempi recenti:

– Il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giapponese Shoichi Nakagawa che dopo aver ricevuto critiche e essere stato accusato di aver alzato un po’ troppo il gomito al vertice di Roma del G7 di qualche giorno fa si è dimesso per aver considerato di aver danneggiato l’immagine del proprio paese all’estero;

– Olmert, ex primo ministro israeliano che, indagato si è dimesso dopo aver espresso l’orgoglio di essere cittadino di un paese in cui anche un primo ministro può essere indagato dalla polizia come un semplice cittadino.

PS: A dire il vero qualcuno si è dimesso oggi….. Weltroni. Speriamo che sia di buon esempio!