jump to navigation

GLI “AMICI DI BEPPE GRILLO DELL’ISOLA D’ISCHIA” E LA “LISTA CIVICA AMICI DI GRILLO PER FORIO” TI INVITANO A PRENDERE PARTE ALLA RACCOLTA FIRME DEL V2 Day aprile 22, 2008

Posted by Andrea in amici di beppe grillo, beppe grillo, informazione, Uncategorized.
Tags: ,
1 comment so far
//www.beppegrillo.it/immagini/immagini/V2-day_volantino.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.
VIENI MUNITO DI VALIDO DOCUMENTO D’IDENTITÀ IL 25 APRILE 2008 NELLE PIAZZE DI ISCHIA E FORIO DALLE 10.00 ALLE 22.00 PER SOSTENERE CON LA TUA FIRMA I 3 REFERENDUM ABROGATIVI.

“Il 25 Aprile si terrà il V2 Day sulla libera informazione in un libero Stato. Il Cittadino informato può decidere, il cittadino disinformato “crede” di decidere. Disinformare è il miglior modo per dare ordini. Si raccoglieranno le firme per tre referendum abrogativi: l’abolizione dell’ordine dei giornalisti di Mussolini, presente solo in Italia, la cancellazione dei contributi pubblici all’editoria, che la rende dipendente dalla politica e l’eliminazione della legge Gasparri sulla radiotelevisione, per un’informazione libera dal duopolio partiti-Mediaset.” Beppe Grillo

Referendum:
“Libera informazione in un libero Stato”

1) ABOLIZIONE DELL’ORDINE DEI GIORNALISTI
L’ordine dei giornalisti di Mussolini ha creato una casta auto-referenziale. Informare è un diritto di tutti.

2) ABOLIZIONE DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO ALL’EDITORIA
Il finanziamento pubblico all’editoria costa un miliardo di euro all’anno. I politici pagano gli editori per poterli usare e controllare.

3) ABOLIZIONE DELLA LEGGE GASPARRI

In nessuna democrazia del mondo una legge vergognosa come la Gasparri consegna le televisioni a un gruppo privato come Mediaset e ai partiti. L’informazione va restituita ai cittadini.

VIENI A FIRMARE MUNITO DI UN VALIDO DOCUMENTO D’IDENTITÀ PER SOSTENERE I REFERENDUM CHE RICONSEGNANO L’INFORMAZIONE AI CITTADINI:
– A ISCHIA IN VIA IASOLINO 19 (PIAZZETTA ANTISTANTE IL BAR CALISE AL PORTO) DALLE 10.00 ALLE 22.00
– A FORIO IN PIAZZA MATTEOTTI (A META’ DEL CORSO Avv. FRANCESCO REGINE ALL’ALTEZZA DELLA FONTANA) DALLE 10.00 ALLE 22.00

HTTP://BEPPEGRILLO.MEETUP.COM/160

Generazione Attiva: “Levi ritiri il DDL” ottobre 19, 2007

Posted by Andrea in Uncategorized.
Tags: , , , , , , , , , ,
6 comments

Dal Blog di Beppe Grillo:

La legge Levi-Prodi e la fine della Rete

Ricardo_Franco_Levi.jpg

Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?
La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.
Il 99% chiuderebbe.
Il fortunato 1% della Rete rimasto in vita, per la legge Levi-Prodi, risponderebbe in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale. In pratica galera quasi sicura.
Il disegno di legge Levi-Prodi deve essere approvato dal Parlamento. Levi interrogato su che fine farà il blog di Beppe Grillo risponde da perfetto paraculo prodiano: “Non spetta al governo stabilirlo. Sarà l’Autorità per le Comunicazioni a indicare, con un suo regolamento, quali soggetti e quali imprese siano tenute alla registrazione. E il regolamento arriverà solo dopo che la legge sarà discussa e approvata dalle Camere”.
Prodi e Levi si riparano dietro a Parlamento e Autorità per le Comunicazioni, ma sono loro, e i ministri presenti al Consiglio dei ministri, i responsabili.
Se passa la legge sarà la fine della Rete in Italia.
Il mio blog non chiuderà, se sarò costretto mi trasferirò armi, bagagli e server in uno Stato democratico.

Ps: Chi volesse esprimere la sua opinione a Ricardo Franco Levi può inviargli una mail a : levi_r@camera.it

 

L’Agcom si sveglia dal letargo per Weltroni settembre 28, 2007

Posted by Andrea in Uncategorized.
Tags: , , , , , ,
1 comment so far

https://i0.wp.com/www.mediazone.info/site/_images/attualita/agcom.gif

Ma tranquilli, non per risolvere uno dei miliardi di problemi che affliggono le TLC nel nostro paese…

Ma per garantire spazi in TV al PD

Oggi nasce il mio blog. AUGURI! dicembre 8, 2006

Posted by Andrea in Uncategorized.
64 comments

Ciao a tutti!
Ho pensato che il blog fosse un punto di riferimento che prevede maggiore interattività con i visitatori, cosa che non è possibile su www.aboliamoli.eu Per questo ho deciso di creare questo spazio, che sarà raggiungibile dal sito www.andreadambra.eu
Aboliamoli.eu resterà il sito dell’iniziativa contro i costi di ricarica e sarà aggiornato costantemente, come ho sempre fatto finora.
Qui invece non si parlerà soltanto di costi di ricarica ma si spazierà ampiamente in particolare su tutti i temi cari a noi consumatori.
Grazie in anticipo per il contributo che apporterete a questo Blog!

Andrea D’Ambra