jump to navigation

PCB nel mare dell’Isola d’Ischia – Tris rosa di interrogazioni ed interpellanze al Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo giugno 5, 2008

Posted by Andrea in 92/43/cee, alessandra mussolini, arpa campania, camera, cuma, enel, franca rame, inquinamento, interpellanza, interrogazione, luciana sbarbati, mare, maurizio acerbo, ministro dell'ambiente, pcb, posidonia, prestigiacomo, regno di nettuno, senato, silvana mura.
Tags:
2 comments

//www.camera.it/_dati/leg16/SchedeDeputatiPrototipo/foto/scheda_big/d301555.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.//www.camera.it/_dati/leg16/SchedeDeputatiPrototipo/foto/scheda_big/d33830.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.//www.senato.it/leg/16/Immagini/Senatori/00002194.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Nell’ordine On. Silvana Mura, On. Alessandra Mussolini, Sen Luciana Sbarbati

Chi ha avuto modo di seguire l’argomento su questo blog sa che nella scorsa legislatura già l’On Acerbo (RC) in data 21 Gennaio e la Sen. Rame (IDV) in data 26 Febbraio avevano presentato ciascuno una interrogazione al Ministro dell’Ambiente di allora Pecoraro Scanio per avere risposte da quest’ultimo su quanto accaduto nel mare dell’Isola d’Ischia con l’inquinamento da PCB rilevato dall’ARPA Campania.

Con lo scioglimento anticipato delle Camere purtroppo queste interrogazioni sono cadute prima che avessero ricevuto risposta.

Con la nuova legislatura insediata c’era la necessità di ripresentarle, per far luce sulla vicenda e tenere alta l’attenzione e così è stato grazie alle Onorevoli deputate Mussolini (PDL) e Mura (IDV) che hanno entrambe ripresentato l’interrogazione dell’On Acerbo (RC) (non presente in questa legislatura ) al Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo.

E per finire è degna di nota l’interpellanza della Senatrice Sbarbati (PD) riportata anche qui sotto cliccando su “more…” (in attesa di chiare risposte dal Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo.)
(altro…)

Annunci

Pena di morte nel Trattato di Lisbona? Bruxelles rassicura: “nessun cambiamento rispetto alla situazione attuale” giugno 2, 2008

Posted by Andrea in costituzione, Karl Albrecht Schachtschneider, pena di morte, trattato di lisbona, unione europea.
Tags:
3 comments

https://i2.wp.com/research.uvsc.edu/lavange/rope.jpg

AGGIORNAMENTO DEL 14 GIUGNO 2008 – Viste le numerose ricerche in tal senso QUI potrete trovare maggiori informazioni sul Trattato di Lisbona (ieri bocciato con referendum dall’Irlanda)

—–

Qualche settimana fa qualcuno aveva denunciato la possibilità che, grazie ad una nota a piè di pagina introdotta nel Trattato di Lisbona la pena di morte potesse essere reintrodotta in Europa.

Generazione Attiva facendo proprie queste preoccupazioni aveva chiesto chiarimenti alla Commissione Europea.

Oggi, con una nota, il Capo Unità “Questioni Istituzionali” del Segretariato Generale della Commissione Mario Tenreiro ha risposto alle nostre perplessità.

COMMISSIONE EUROPEA

SECRETARIATO GENERALE
Direzione E
SG-E-1
Questioni Istituzionali

Egregio signore,

La ringrazio per il messaggio inviato il 25 Aprile al servizio SG Corrispondenza reclami, che mi è stato inoltrato.

Le Sue preoccupazioni sulle disposizioni della Carta dei diritti fondamentali relative al divieto della pena di morte hanno ricevuto la mia completa attenzione.

Lei fa riferimento alle spiegazioni allegate alla Carta e più in particolare a quelle allegate all’articolo 2-2. Tengo a rassicurarLa sul fatto che quando il trattato di Lisbona entrerà in vigore tali disposizioni non comporteranno alcun cambiamento rispetto alla situazione attuale. In realtà, tali spiegazioni riflettono quanto previsto dalla convenzione europea dei diritti dell’uomo che è stata ratificata da tutti gli Stati membri e che è già in vigore.

Inoltre, desidero farLe presente, al fine di tranquillizzarLa, che la carta deve essere letta alla luce delle tradizioni costituzionali nazionali degli Stati membri.

Nella speranza che questi chiarimenti l’abbiano rassicurata, La prego di gradire i miei distinti saluti

Mario Tenreiro
Capo Unità