jump to navigation

Ischia: PCB nel mare – DIODATO (AN):”Disastro ambientale senza precedenti” Mag 14, 2008

Posted by Andrea in ambiente, cancerogeno, capitaneria di porto, casamicciola, diodato, enel, iarc, inquinamento, ischia, lacco ameno, mare, olio fluido, pcb, procura della repubblica, salute, turismo.
Tags:
2 comments

https://i0.wp.com/www.consiglio.regione.campania.it/crc/jsp/foto/DIODATO_Pietro.jpg

Quanto denunciato dal Comitato Vivere a Lacco Ameno a proposito dell’inquinamento dell’Area Marina Protetta Regno di Nettuno causato dall’Enel ha dell’incredibile – ha affermato Pietro Diodato. Tonnellate e tonnellate di Policlorobifenili, Idrocarburi Policlici Aromatici ed Alchil benzene-lineare hanno prodotto un disastro ambientale senza precedenti , se si esclude il terremoto di Casamicciola, e pari soltanto a quello dell’Arenile ed al tratto di mare di Coroglio, i cui effetti difficilmente potranno essere cancellati in tempi brevi.
I PCB sono per tossicità, nei confronti dell’uomo e dell’ambiente, tra gli inquinanti più pericolosi in quanto producono all’uomo gravissimi danni alle vie respiratorie ed al sistema cardiovascolare – ha continuato Diodato – al punto che l Agenzia Internazionale per le Ricerche sul Cancro (IARC) di Lione li ha classificati come agenti cancerogeni per l’uomo.
Lascia sconcertato il comportamento della Capitaneria di Porto Circolare Ischia, istituzionalmente preposta alla protezione ed alla tutela dell’ambiente marino, che anziché bloccare immediatamente il rilascio degli inquinanti in mare, ha consentito che l’Enel per oltre 180 giorni inondasse la riserva marina, le spiagge e le praterie di Posidonia di un incredibile quantità di olio fluido. La stagione balneare è oramai alle porte. E’ impensabile che anche quest’anno migliaia e migliaia d’ignari cittadini possano continuare – così come è avvenuto lo scorso anno – ad immergersi in un mare di pericolosi composti chimici ed agenti cancerogeni – ha concluso Pietro Diodato. Su questi temi ho richiesto la convocazione immediata della VII Commissione e coinvolto gli assessori all’Ambiente, al Turismo, alla Sanità, alle Attività Produttive con la speranza di avere immediate risposte, altrimenti non mi resterà altro da fare che trasmettere l’intero fascicolo alla Procura della Repubblica.

Comunicato Stampa Pietro Diodato

(altro…)

IL GRUPPO “AMICI DI BEPPE GRILLO DELL’ISOLA D’ISCHIA” Sotto l’attacco dell’avv. Antonios Antoniadis Mag 14, 2008

Posted by Andrea in amici di grillo, il golfo, isola d'ischia, meetup.
Tags:
add a comment
//photos2.meetupstatic.com/photos/event/8/3/e/0/event_1833760.jpeg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.
Con il presente comunicato “Gli Amici di Beppe Grillo dell’Isola d’Ischia” intendono smentire con forza, qualsiasi insinuazione riguardo ad eventuali spaccature in seno al Gruppo invitando chiunque a testare la democraticità dello spazio messo a disposizione di tutti, purché si abbia come unico criterio ispiratore del proprio agire, un amore incondizionato ed indiscutibile per Ischia e per le sue inesauribili risorse.

La gestione di uno spazio pubblico, aperto all’accesso di chiunque voglia liberamente esprimere le proprie opinioni in merito alle principali problematiche isolane, richiede forme di autocontrollo che evitino usi dannosi e tentativi palesi di propaganda della propria persona più che del Gruppo in sé.

L’avv. Antoniadis (“Il Golfo” del 11 maggio 2008 pag. 13) scrive di uno spaccamento in seno al gruppo degli “Amici di Beppe Grillo dell’Isola d’Ischia”, ma dimostra invece e in modo efficace con il proprio comportamento, che l’intento di alcuni avventori della Rete, non è quello di contribuire ad una comune causa, ma di cercare visibilità e consensi, approfittando anche dell’impegno volontario di persone che hanno a cuore unicamente il bene dell’ Isola.

L’avv. Antoniadis, ha abusato dello spazio a disposizione e delle possibilità comunicative offerte dal Meetup, con interventi scomposti ed irriverenti verso e contro persone che non hanno usato censure o limitazioni nei confronti di nessuno. Nonostante innumerevoli inviti pubblici e privati, miranti a mantenerne la fattiva presenza nel Meetup, con un’adesione alle regole e un certo ordine nell’utilizzo del forum, l’avv. Antoniadis ha continuato ad occuparne lo spazio con l’apertura di sempre nuove discussioni vertenti su un tema improprio e a titolo personale, ben lontano dalle tematiche di natura sociale e di carattere pubblico oggetto delle discussioni quotidiane.

L’avv. Antoniadis non è stato mai espulso dal blog, ma ha scelto di ritirarsi dopo una serie di scuse presentate e poi ritirate e improvvisi e violenti nuovi attacchi al Gruppo. Tali circostanze sono riscontrabili sul blog al seguente indirizzo http://beppegrillo.meetup.com/160 così come è certificabile la falsa identità del “tale Mario” citato nell’articolo in questione.

Con questa comunicazione che sarà l’unica e l’ultima sull’argomento, il Gruppo degli “Amici di Beppe Grillo dell’Isola d’Ischia” intende esprimere anche la profonda delusione per il comportamento di una persona che per età ed esperienza avrebbe potuto apportare preziosi insegnamenti al Gruppo stesso e dare esempio di equilibrio ed equità. Il Nostro Gruppo da questa esperienza ha certamente imparato qualcosa.
Quindi: ‘Grazie, avv. Antoniadis.’

Gli Amici di Beppe Grillo dell’Isola d’Ischia
http://beppegrillo.meetup.com/160