jump to navigation

Ancora Ballarò… dicembre 5, 2007

Posted by Andrea in ballarò, beppe grillo, bersani, costi di ricarica, floris, informazione, liberalizzazioni, pecoraro scanio, ricariche, tv, ue, verità.
Tags:
trackback

https://i2.wp.com/www.rassegna.it/2006/attualita/articoli/governo/immagini/d34060.jpg

Sono molte le e-mails che sto ricevendo dopo ballarò di ieri sera. Sono tutte dello stesso tono, ne riporto una qui sotto.

Caro Andrea d’Ambra, come va? Ti scrivo per segnalarti che ieri a Ballarò si è parlato delle liberalizzazioni volute da Bersani ed in un intervento l’on.Alfonso Pecoraro Scanio ha dichiarato: “Riguardo i costi di ricarica dei cellulari abbiamo fatto risparmiare 1,7 miliardi di euro ai consumatori”, senza accennare minimamente al fatto che l’unico motivo per cui quest’anomalia tutta italiana è stata eliminata è la petizione che hai lanciato, che Beppe Grillo ha attivamente sostenuto(da quello che mi risulta), che ha raccolto ben oltre le 800mila firme(bastano 500mila firme per presentare un disegno di legge d’iniziativa popolare)indirizzata all’Unione Europea che ha preso provvedimenti e si è attivata per verificare quest’anomalia tutta italiana(in nessun altro paese dell’UE sono mai esistiti i costi di ricarica).
Siccome Ballarò è un programma in prima serata molto seguito penso sia necessaria un’altra mobilitazione per ristabilire la verità, almeno per un fatto di correttezza nei tuoi confronti,nei confronti di Beppe Grillo e degli altri 800mila firmatari.
Non è giusto che esponenti del centrosinistra si prendano a vario titolo il merito per aver abolito i costi di ricarica quando sappiamo benissimo com’è andata in realtà(nessuno riconosceva il problema, se ne fregavano altamente, hanno deriso la tua petizione, poi quando hanno visto che raccoglieva firme si sono detti: “Cosa dobbiamo fare per prenderci i meriti”?)
E’ una vergogna, penso sia importante scrivere a Ballarò e ad Alfonso Pecoraro Scanio affinchè venga ristabilita la verità sull’abolizione dei costi di ricarica.
Per contattare Alfonso Pecoraro Scanio: a.pecoraroscanio@verdi.it
Per contattare la redazione di Ballarò: ballaro@rai.it
Fammi sapere le iniziative che intendi adottare, le diffonderò a tappeto.
Cordiali saluti e complimenti, come hai già dimostrato insieme si può fare la differenza
Davide -Roma

Anche io facendo zapping ieri sera ho visto in tempo reale, impotente, per l’ennesima volta, da notare, sempre su ballarò…. quanto stesse accadendo… (dopo Bersani, D’Alema, Rutelli ora Pecoraro Scanio)
Davide ha riassunto bene la situazione. Non c’è molto da fare e quello che si doveva è stato fatto. Quelli di ballarò conoscono bene la storia anche perché lo scorso Gennaio, in seguito all’intervento in trasmissione di Bersani sui costi di ricarica furono tempestati da migliaia di e-mails di spettatori arrabbiati e la settimana dopo “ripararono” con un’intervista. Peccato che Floris l’abbia “dimenticata”.

Commenti»

1. Giordano Colleoni - dicembre 5, 2007

F£ori$ è un laççhè, sicuramente ieri sera si sarà reso conto immediatamente del tentativo di revisionismo politico di Pecoraro Scanio.

Guardate, proprio mentre mi cimentavo nello zapping e mi sono imbattuto nella sua faccia di me….tto ho esclamato: “questo è l’erede designato di Bruno Vespa: striscia come un serpente e come il vespone nazionale non cadrà mai”.

2. piero maione - dicembre 5, 2007

siamo un insieme(NON un popolo il popolo è un altra cosa..)di m..da che guarda un tv di m..da con persone (NON uomini gli uomini sono un altra cosa..)di m..da DI COSA VI MERAVIGLIATE??!!

3. Claude - dicembre 5, 2007

Vedrete che lo ribadiranno anche nella prossima campagna elettorale.

L’abolizione dei costi di ricarica è l’unica cosa buona che gli Italiani hanno potuto constatare in massa negli ultimi 20 mesi…vuoi che la sinistra, da sempre reggentesi sulla propaganda (anche scorrettissima e falsa), perda un’occasione del genere?

Vedrete, vedrete…

Ciao :-(

4. superbisco - dicembre 5, 2007

Peccato che Peroraro Scanio abbia bisogno della registrazione obbligatoria e che i commenti vengano moderati.

Basta contare i non più di 10 commenti al giorno…

Io la mia l’ho scritta e ve la riporto volentieri.

5. Ballarò, Il Governo e le Mezze Verità « Biscoteca - dicembre 5, 2007

[…] di Andrea D’Ambra un post nel quale si evidenzia come la politica di questo governo sia di attribuirsi i meriti di un qualcosa che non ha fatto, nientemeno copiando l’odiato Berlusconi con la onnipresente […]

6. Paolo D'Ambrosio - dicembre 5, 2007

ciao volevo sapere se generazione attiva appoggia un altra petizione su petiononline contro l’ abolizione dello SCATTO ALLA RISPOSTA??

ciao Paolo

7. Lorenzo - dicembre 5, 2007

Credo non ci siano complimenti e gratitudine adatta per esprimere la bontà del progetto portato avanti da Andrea D’Ambra in passato riguardo ai costi di ricarica visto anche i risultati ottenuti. Detto questo, non credete che sarebbe il caso di non tornare sempre sugli stessi argomenti ribadendo ogni volta che è tutto merito di Andrea D’Ambra se è stata approvata la petizione e che i politici o chi per essi ogni volta si “dimenticano” di farne giusta menzione??? Anche perchè Andrea D’ambra l’ha promossa ma forse ci sono dietro anche 800mila persone che l’hanno firmata e che l’hanno sostenuta rendendo possibile una discussione su quell’argomento. Insomma non è solo merito di Andrea D’Ambra o Beppe Grillo. Non è la prima volta che vedo questo tipo di lamentele e onestamente la cosa è diventata un po ridondante. Certe cose le si fanno per la gloria o per dare un giusto servizio e voce a chi di solito non è ascoltato? Sembra quasi che con questi post qualcuno cerchi di arrivare a qualcosa o cerchi di ottenere qualcosa. Lo abbiamo capito che c’hai messo impegno e dedizione. Tutti coloro che oggi usufruiscono di questa giustizia te ne sono grati anche se non sapranno mai chi sei.

8. hannam69 - dicembre 5, 2007

caro Lorenzo, non sono affatto d’accordo con te, certo che è merito di Andrea e di Grillo, sono stati loro la mente e noi il braccio…….. ma senza mente che comanda cosa deve fare il braccio.. il braccio non lavora…
naturalmente poi i ringraziamenti vanno fatti anche a noi…. è ovvio, ma principalmente a loro due….sennò niente avrebbe avuto inizio….
Allora come mai non ti sei mosso tu per prima? visto che parli tanto?
vedi forse non avevi i contatti giusti, forse non avevi le possibilità, forse non avevi tempo…. e allora non ti vantare troppo solo x aver messo una firma….
Andrea e Grillo hanno fatto ben Altro ! ciao Anna

9. Fabbri A. - dicembre 5, 2007

LORENZO La cosa sarà anche ridondante, però non ridonda bene nelle orecchie di Floris e Pecoraro che si scordano di dire la verità.
LORO DEBBONO DIRE LA VERITA,, PORCA PUTTANA!
I GIORNALISTI E I POLITICI DEBBO DIRE LA VERITA’ RIPORCA PUTTANA!
Se non la dicono, glielo ricordiamo noi con migliaia di mail, anche a costo di diventare ridondanti.
E’ chiaro?!?
Questi quà ci stanno prendendo per i fondelli e continuano a fregarsene di noi, delle nostre firme, della nostra presenza al VDay e di quello che ci aspettiamo da loro.
Questi quà da mesi stanno parlando di aria fritta, mentre le nostre città sono preda della delinquenza, i contratti di milioni di lavoratori non vengono rinnovati, i giovani continuano ad essere precarizzati, il conflitto di interessi del nano e dei suoi simili non viene risolto, l’abusiva Rete4 continua a stare sull’etere, i condannati continuano a sedere in parlamento, a DeMagistris hanno tolto l’inchiesta che riguardava anche Prodi e Mastella, dall’Afganista non veniamo via e continuiamo a spendere milioni di euri, soldi alle forze di polizia non ne danno….
E tu la meni con sta cosa del ridondante?!?
Ridondiamo, ridondiamo.
Che vadano affanculo!

10. consan - dicembre 5, 2007

Sono d’accordissimo nel ringraziare andrea e beppe senza la loro iniziativa saremmo ancora a pagare ingiustamente soldi in piu’. Detto questo vorrei ricordare ke il costo-ricarica e’ stato superato dalle compagnie con l’aumento delle tariffe, inoltre, almeno x quanto riguarda i clienti della tre, nn so di altri, sono state cambiate unilateralmente le tariffe gia concordate al momento della PORTABILITA’, inoltre sono concorde con chi vuole iniziare una nuova battaglia x il costo dello scatto alla risposta, penso sia una cosa assurda pagare un TOT fisso x una tel di poco conto, paragonato al coperto del ristorante, paghi la tassa x stare seduto nelle loro sedie x poi pagare conti salatissimi. C’e’ ne sarebbero di battaglie da fare… Cordiali saluti

11. Orfeo Livieri - dicembre 5, 2007

Premetto che non ho visto la trasmissione, ho firmato la petizione e sono quindi uno degli ottocentomila che hanno chiesto ai nostri politici di eliminare i costi di ricarica. Sono iscritto al Blog di Grillo, concordo con moltissime delle proteste che vengono dal movimento e ho risposto all’appello di Andrea D’Ambra associandomi alla sua associazione “generazione attiva”, ho fatto il mio versamento di € 50,00 da disoccupato, non ho ricevuto nemmeno un grazie e ovviamente nemmeno una tessera numerata come quella , la n° 1, data a Beppe Grillo.
Detto questo, non sono meravigliato se alcuni politici si prendono il merito di aver appoggiato e votato in parlamento un decreto legge che tra le tante cose annulla i costi di ricarica, ricordo a tutti che nel nostro paese che a noi piaccia o no é in Parlamento che si fanno le leggi e si prendono le decisioni, condivise o no, e in Parlamento ci sono quelli votati dagli Italiani.
Quello che deve essere il passo successivo é la proposta accompagnata da una forza non solo numerica ma necessariamente politica e sarebbe interessante sviluppare un pacchetto di richieste condivise, innovative e proporle alle forze politiche e vedere chi é disposto ad appoggiarle e poi su indicazione di Grillo e di D’ambra andare a votare, visto che a oggi non sembra che ci sia un partito di Grillo che peraltro voterei.
La realtà é che il sistema non permette anche a politici di buona volontà di fare quello che vorrebbero perchè da quando mondo é mondo chi comanda e decide e comunque influenza le decisioni che contano sono quelli che detengono il potere economico; mi spiace ma é la realtà.
Sicuramente é necessario ringiovanire il parco Parlamentari con nuove personalità portatrici di idee nuove, ma fino alla prossima votazione non sarà possibile.
Ho paura che alle prossime votazioni se continua cosi una grande fetta di elettorato non andrà a votare e torneranno in sella quelli di prima e spero solo che oltre ad aver consentito ai Savoia di rientrare non accettino, con i soldi degli Italiani, di pagare i danni richiesti, allora si che ridiamo………………

Un saluto a tutti e speriamo che altre richieste vengano accolte e votate.

Cordiali saluti

12. Luca - dicembre 6, 2007

Amici,
Piccola mia iniziativa personale, che però avrei il piacere di condividere con voi. Email scritta al Ministro Pecoraro Scanio (ringrazio Davide di Roma per aver lasciato l’indirizzo email del Ministro):

Grazie Ministro…
Per fortuna ci sono dei politici come lei che si prendono il merito di azioni condotte da poveri cittadini come me, sia di centrodestra che di centrosinistra. Azioni che non avrebbero altrimenti modo di essere conosciute.
Mi riferisco ovviamente al suo commento sull’abolizione dei costi di ricarica.
Grazie.
Un Bamboccione (recidivo).

Andrea ha condotto e sta portando avanti delle azioni che salvaguardano tutti noi dagli abusi di potere e dai monopoli. Il mio pensiero è che quando si presentano certe situazioni dovremmo fare tutti quadrato e manifestare alla fonte tutta la nostra amarezza e il nostro sdegno. Continuano a trattarci da stupidi, e se non si reagisce di fronte a certe cose allora vuol dire che ce lo meritiamo. Dobbiamo, tutti assieme, fargli capire che non siamo degli stupidi.
Grazie Andrea, ma un Grazie sincero.

13. pit - dicembre 6, 2007

ragazzi non ci deve essere solo andrea…siamo in molti…se facciamo tutti gli spettatori siamo messi bene. ognuno di noi puo’ rompere le scatole a ste facce di m… se ognuno si mette a rompere su un argomento come ha fatto andrea raccogliendo firme, organizzandosi magari, sicuramente si riesce a cambiare qlc in questo paese.

14. Francesco d'Elia - dicembre 7, 2007

Caro Andrea, Ok.. Come sempre i merti se li prendono gli altri ed in particolare la nostra canagliesca classe politica di cui è difficile stabilire se la puzza venga da destra o da sinistra.. Resta da chiarire il fatto se questa battaglia è stata portata avanti perchè giusta o per reclamare poi una medaglietta.. La cosa è stata fatta e se è stata fatta vuol dire che era giusto e questo deve bastare.. DI moltissima gente che ha fatto cose importanti non si ricorda il nome ma il fatto ed è giusto così..

15. Rachele - dicembre 7, 2007

e dei costi di disattivazione che sono stati adottati dopo il decreto Bersani nella telefonia fissa, che ne pensate? Vi pare giusto che io per uscire da una gogna debba pagare 30 € ad Infostrada? E poi, perchè si camuffano tutti da difensori civici sulla tassa a Telecom, se poi se la fanno pagare comunque e alla Telecom la pagano loro?

16. Orfeo Livieri - dicembre 9, 2007

Scusate solo per rettificare un dato, cioé quello relativo al mio versamento a Generazione Attiva che non é stato di € 50,00 ma é stato di € 25,00. fatto il 27 marzo 2007 come socio sostenitore.

La precedente comunicazione era stata data sulla base di ricordi.
Comunque ripeto il mio concetto vogliamo contare, andiamo in parlamento, anche con un movimento guidato da Grillo, D’ambra, Travaglio ecc. ecc.altrimenti……………………… Auguri alle prossime generazioni.

un saluto

17. Claudia - dicembre 12, 2007

Cari Amici,
la finiscano di dire che con l’abolizione (sacrosanta) dei costi delle ricariche ci hanno fatto risparmiare…bugie! Ma nessuno si ricorda della ritoccatina verso l’alto delle tariffe scattata subito dopo??? Io, cliente WIND, l’ho subita senza potermi ribellare, in quanto nel contratto “standard” è previsto.
La soluzione sarebbe defenestrare i cellulari, il mondo è andato avanti bene senza x tantissimo tempo.
StimoVi,
Claudia SV

18. Andrea D'Ambra - dicembre 12, 2007

Claudia,
prima pagavi 25 per avere 20. Ora paghi 20 per avere 20.
L’arma che hai, prima di buttare il cellulare dalla finestra, è quella di far funzionare la CONCORRENZA (esistono diversi operatori di telefonia mobile).
Prova a cambiare e vedi cosa succede (anche da parte dell’operatore che vuoi lasciare). Vedrai che i prezzi scendono…

19. Claudia - dicembre 12, 2007

Caro Andrea,
hai pienamente ragione, l’abolizione è stata una battaglia giusta e la vittoria meritatissima, a vantaggio di tutti noi. Dico solo che gli sforzi sono stati parzialmente vanificati dalle tariffe aumentate e/o stravolte.
La concorrenza c’è e non c’è: ho anche un numero Vodafone e neppure lì vedo grandi offerte o risparmi. Per esempio le varie carte natalizie sono il solito specchietto per le allodole: le telefonate non sono gratis se si paga lo scatto alla risposta.
Complimenti per tutto ciò che fai, hiìo scoperto da poco il tuo sito e le tue iniziative e chissà che l’anno prossimo non mi unisca a generazione attiva…
A presto,
Claudia

20. Claudia - dicembre 12, 2007

Caro Andrea,
hai pienamente ragione, l’abolizione è stata una battaglia giusta e la vittoria meritatissima, a vantaggio di tutti noi. Dico solo che gli sforzi sono stati parzialmente vanificati dalle tariffe aumentate e/o stravolte.
La concorrenza c’è e non c’è: ho anche un numero Vodafone e neppure lì vedo grandi offerte o risparmi. Per esempio le varie carte natalizie sono il solito specchietto per le allodole: le telefonate non sono gratis se si paga lo scatto alla risposta.
Complimenti per tutto ciò che fai, ho scoperto da poco il tuo sito e le tue iniziative e chissà che l’anno prossimo non mi unisca anche io a generazione attiva…
A presto,
Claudia

21. Nicola Menegazzo - dicembre 21, 2007

Se dimentichiamo di evidenziare in ogni occasione chi ha veramente portato risultati buoni, allo stesso modo tralasceremo di individuare e punire i responsabili quando i risultati sono pessimi. Questo e’ essere approssimativi, irresponsabili e cialtroni, i.e. consentire a un gruppo di disadattati di gestire il NOSTRO paese.
L’intervento di Pecoraro Scanio e’ degno di 1984 di Orwell.

Buone feste a tutti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: