jump to navigation

ABBIAMO VINTO! marzo 5, 2007

Posted by Andrea in comunicati stampa, consumatori, costi di ricarica.
trackback

Ischia (NA) — Da oggi, lunedì 5 Marzo 2007 finalmente gli Italiani non saranno piu’ costretti a dover pagare un assurdo balzello medievale quando andranno a ricaricare il proprio telefonino e che prendeva il nome di “costo di ricarica”. Questo grazie ad una petizione di successo che ha raccolto oltre 820mila firme che abbiamo lanciato in Aprile dello scorso anno.
Le compagnie telefoniche si devono adeguare alle disposizioni legislative che prevedono l’abolizione del costo di ricarica. In caso contrario ogni singolo cittadino può denunciare il proprio operatore inadempiente all’Authority Garante per le Comunicazioni (Agcom) ed inoltre scegliere, in base alla libera concorrenza, l’operatore la cui offerta è piu’ vantaggiosa, conservando il proprio numero telefonico.
Generazione Attiva, Associazione Nazionale in difesa dei Consumatori, si riserva ogni azione a tutela dei consumatori in tutte le sedi competenti contro le compagnie che non rispetteranno il dettato legislativo ed informa attraverso il Presidente nonché promotore della celeberrima petizione, Andrea D’Ambra, di aver già segnalato il comportamento dell’operatore telefonico “Wind”, che ha annunciato di non abolire il costo di ricarica per i vecchi clienti che non passano ad un nuovo piano tariffario, alle Autorità e ai Ministeri competenti chiedendo provvedimenti urgenti.

Generazione Attiva
www.generazioneattiva.it

La Denuncia alle Authority e ai Ministeri competenti circa il comportamento dell’operatore Wind

Commenti»

1. terronista - marzo 5, 2007

Ciao Andrea, come volevasi dimostrare Wind non ha affatto abolito i costi di ricarica.

Ho comprato un ricarica da 10 euro e il traffico mi è stato incrementato solamente di 8. Spero che tu, insieme a Generazione Attiva, possa portare avanti anche questa ulteriore battaglia contro questo gestore telefonico che non vuole rispettare la legge, o che la interpreta a modo suo.

2. Luca - marzo 5, 2007

Sarà ma per ora sono tutto fuor che contento. Addirittura pentito di aver firmato la petizione. Ho già letto in giro di possibili aumenti da parte di 3 nel futuro. Poi sta storia che la TIM diventi tra le più convenienti mi da molto da pensare.

Peccato, prima d’oggi bastava essere un pò attenti e farsi meno rapire dalla pubblicità e si poteva risparmiare sia sulle ricariche che sulle telefonate. Ora ho paura che il risparmio sulle ricariche diventerà presto un finto risparmio.

Non oso immaginare cosa succederà se le associazioni inizieranno a chiedere anche i rimborsi dei costi di ricarica.

Comunque alla Wind, vedo che qualcosa si muove, hanno si aumentato le tariffe di circa il 26% ma ora se ti fai una nuova sim ti regalano fino a 50€ al mese su ogni ricarica effettuata per un anno.

Insomma credo che a rimetterci saranno solo quelli che prima si erano un pò sbattuti per cercare di trovare l’offerta migliore senza badare a chi la pubblicizzava.

3. mrjazz - marzo 5, 2007

vogliamo parlare di tutte le nuove tariffe in vigore da oggi?
a parte che quasi tutti gli operatori propongono tariffe con contributo fisso mensile, quelle “libere” hanno costi allucinanti (tra i 12 e i 19 cent al minuto più scatto alla risposta di altrettanto).
non solo i gestori si sono rifatti ma hanno aumentato le spese per noi.
vergognoso.

4. Marcello Spinetti - marzo 5, 2007

Anche Tim è inadempiente
Continua a dare una data per la scadenza del credito residuo.
Per avere l’estratto conto da Tim dei costi di ricarica effettuati bisogna mandare un fax al numero 800600119 con la richiesta firmata e la fotocopia di un documento. Fatelo tutti perchè stavolta li facciamo neri.
Il rimborso di tutti i costi di ricarica è un diritto sacrosanto. Quei soldi ci sono stati sottratti illecitamente e devono essere restituiti con gli interessi.

5. Lurkos - marzo 5, 2007

Luca wrote: (post #2)
> Insomma credo che a rimetterci saranno solo quelli
> che prima si erano un pò sbattuti per cercare di
> trovare l’offerta migliore senza badare a chi la
> pubblicizzava.

Esatto!
Ho provato anche a spiegarlo a D’Ambra senza però molto succeso!

6. Lurkos - marzo 5, 2007

terronista wrote: (post #1)
> Ho comprato un ricarica da 10 euro e il traffico
> mi è stato incrementato solamente di 8.

Sebbene ritenga la cosa migliore fosse abolire la TCG (5,16€/mese per gli abbonamenti e NON il costo di ricarica, in modo che tutti passassero ai più convenienti post-pagati), ti consiglio di fare ricorso al Corecom della tua regione.
Abolendo la TCG sarebbero spariti da soli i costi di ricarica per via del mercato e non avremmo nessuno di questi problemi.

7. Luca - marzo 5, 2007

Dai che forse da domani riusciamo a fare anche noi di Wind il pieno :-)

Pare che Wind si allinei al decreto.

8. Dario Salvelli’s Blog » Blog Archive » Da oggi niente più costi di Ricarica: è solo l’inizio della lotta con le Telco - marzo 9, 2007

[…] che ha sostenuto la petizione fin dall’inizio, a partire da questo blog. Mentre molti festeggiano considerandola una vittoria le Telco hanno già lanciato diversi piani tariffari e prevedono […]

9. Fabio!!!! - marzo 11, 2007

ABBIAMO VINTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: