jump to navigation

L’UNIONE FA LA FORZA! gennaio 18, 2007

Posted by Andrea in bambini, battaglie, beppe grillo, comunicati stampa, costi di ricarica, davide contro golia, tecnologia e comunicazione, telefonia.
trackback


www.aboliamoli.eu


www.troviamoibambini.it

Ferrara, 18 gennaio 2007
Ischia, 18 Gennaio 2007

L’ UNIONE FA’ LA FORZA

Cari amici Vi informiamo sulle news…….

“I costi di ricarica” che negli altri paesi del mondo non esistono! I costi di ricarica sono quei costi che il consumatore paga quando ricarica il proprio telefono cellulare dovendo pagare piu’ di quanto effettivamente viene ricaricato il proprio credito (ad esempio 10 Euro per ottenere 8 Euro di credito 2 Euro sono i c.d. costi di ricarica o ancora 25 Euro per ottenere 20 Euro di credito 5 Euro sono i costi di ricarica e cosi’ via…)

Da sottolineare che il costo di ricarica non è una Tassa/Imposta governativa.

Ci sono 1,7 miliardi di Euro in gioco (tanto hanno ricavato gli operatori della telefonia mobile nel 2005 soltanto grazie ai costi di ricarica).

Tanti vero ? Ma le aziende di telefonia mobile continuano a pensare di non dovere nulla alla comunità ? Che simpaticoni……

Caro Andrea D’Ambra uniamo le forze, magari questi simpaticoni potrebbero valutare di “investire 1,7 miliardi di Euro in beneficenza, a favore dei bimbi scomparsi….

Il Comitato
“Troviamo i bambini !”
www.troviamoibambini.it

Aboliamoli
Andrea D’Ambra
www.aboliamoli.eu

Commenti»

1. Giuseppe - gennaio 19, 2007

I costi di ricarica non sono una tassa imposta dal governo, ma sono bensì una parte delle “tariffe” stabilite dalle società telefoniche, insieme al costo al minuto (o secondo) agli scatti alla risposta ecc.

State pure certi che l’abolizione dei costi di ricarica, non porterà a nessuna diminuzione degli utili di TIM, Vodafone ecc… e soprattutto nessun ripsarmi per noi utenti.

Non faranno altro che redistribuire quei mancati proventi aumentando in modo pesato scatto alla risposta, costo invio sms, tariffa al minuto ecc..

Probabilmente sarà tutto più chiaro ed uno avrà un’idea un po’ più precisa diquanto spende.

Probabilemnte chi fa ricariche da 10 Euro risparmirà qualcosa, mentre chi fa ricariche da 100 (TRA CUI IO :-( ) si troverà a pagare un po’ di più.

Io ho firmato la “petizione”, ma da subito ero convinto che non avrebbe portato a nessuna diminuzione significativa (15/20%) dei miei costi telefonici.
Alla fine, per noi utenti, non cambierà nulla, o quasi.

Per spiegare meglio che cosa intendo dire, vi riporto parte di un post di un anonimo tratto dal Blog di attivissimo.net:

……..
Ho visto qualcuno far notare che all’estero le ricariche non solo non hanno costi fissi, ma a volte le + alte danno + soldi di quelli che si pagano. Matematicamente parlando, far pagare di meno le cariche + alte (che so, 60 euro di ricarica spendendone 55) è la stessa identica cosa di aggiungere un costo di ricarica a quelle più basse: si agevola l’acquisto dei tagli + alti. Ovviamente, vanno poi confrontati i costi “nominali” del traffico.
Faccio 1 esempio semplice (e semplificato):
l’operatore A mette un costo di ricarica del 10% sulle ricariche basse, nessun costo sulle ricariche alte, ed ha una certa tariffa a minuto.
L’operatore B ha le ricariche basse a costo zero di ricarica, nelle ricariche alte regala il 10% di traffico come bonus, ed ha una tariffa al minuto del 10% più alta dell’operatore A.
Entrambi fanno pagare esattamente gli stessi soldi per la stessa telefonata.
Si tratta di una scelta di marketing: probabilmente in Italia la gente guarda solo il costo al minuto, in altri paese guardano più il costo di ricarica.
……….

2. Vegekuu - gennaio 21, 2007

Le riflessioni di Giuseppe sono da prendere in seria considerazione… molto probabilmente – nel caso venissero aboliti mai i costi di ricarica – le compagnie telefoniche bilancerebbero le mancate entrate dei costi di ricarica intervenendo sui piani tariffari…

Ma – a mio modo di vedere – la petizione di Andrea D’Ambra contro i costi di ricarica non va “pesata” solo in funzione del raggiungimento (o meno) dell’obiettivo “eliminazione costi di ricarica”… Il fatto stesso che, un singolo cittadino, abbia avuto il coraggio e la determinazione di intraprendere una battaglia titanica contro le compagnie telefoniche è già un’importante “vittoria”…

Insomma… è facile prevedere che le ingiustizie proseguiranno… ma adesso, anche grazie a questa esperienza, sappiamo che non è impossibile provare a cambiare le cose….

PS. Bella l’idea di mettere internet e i telefonini a disposizione di coloro che lavorano ai casi dei bambini scomparsi…. aggiungo subito il banner anche sul mio blog…

Un saluto, a presto.

3. Vito Marco Zerilli - febbraio 14, 2007

Risposta dell’Onorevole Silvana Mura di Italia dei Valori !

Gentile Vito,

come capogruppo dell’Italia dei Valori in X^ Commissione – Attività Produttive – Le assicuro che voterò contro ad ogni tentativo, sotto qualsiasi forma, volto a ritardare nel tempo l’abolizione del costo della ricarica telefonica attualmente previsto nel decreto Bersani.

On. Silvana Mura

4. umberto - marzo 21, 2007

Caro andrea ti comunico che fatta la legge scoperto l’inganno.
La nostra cara wind sta cambiando tutti i piani tariffari dal 1° maggio
Cosa ne pensi di questa furbata? Vedi cosa significa dare potere alle multinazionali,sono loro che comandano in italia, d’accordo con altri
poteri forti.
saluti umberto

5. Andrea D'Ambra - marzo 21, 2007

Umberto ti invito a visitare il sito http://www.generazioneattiva.it
Abbiamo già denunciato i comportamenti di wind e vodafone all’Agcom riuscendo a far cambiare idea a quest’ultima x il momento.
Andrea


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: