jump to navigation

RISTABILITA LA VERITA’ SUI COSTI DI RICARICA A BALLARO’! gennaio 16, 2007

Posted by Andrea in agcom, ballarò, bersani, comunicati stampa, consumatori, costi di ricarica, d'alema, davide contro golia, generazione attiva, tecnologia e comunicazione, telefonia, televisione, tremonti.
trackback

Dopo le recenti esternazioni di Bersani la trasmissione ospita un’intervista al promotore della petizione www.aboliamoli.eu

Ballarò fà chiarezza sulla questione dei costi di ricarica. Dopo le recenti esternazioni del Ministro per lo sviluppo economico Bersani la scorsa settimana durante la trasmissione di Floris quando il Ministro aveva cercato di strumentalizzare politicamente la questione la redazione della trasmissione era stata letteralmente invasa da migliaia di e-mails di protesta da parte dei firmatari della petizione che ad oggi ha raccolto oltre 800mila firme. Un servizio del Dott. Alessandro Poggi che ha intervistato Andrea D’Ambra ha quindi cercato di chiarire la vicenda. Ciò nonostante c’è stato il tentativo, da parte del Ministro degli Esteri Massimo D’Alema di sostenere che fosse stato il governo ad attivare l’Authority. A questo punto, il silenzio del conduttore Floris, che era al corrente dei fatti ha sorpreso non poco ma ci ha pensato l’altro ospite in studio On. Giulio Tremonti che ha provveduto a leggere in diretta l’e-mail ricevuta dal promotore della petizione nella quale si specificava come il Governo non avesse avuto alcun merito nella vicenda e come tutto fosse partito da una petizione on-line dal sito www.aboliamoli.eu che, solo questa, ha fatto scattare l’intervento prima della Commissione Europea e poi delle Authority italiane Antitrust ed Agcom.

Generazione Attiva
Associazione in difesa dei Consumatori
www.generazioneattiva.it

Annunci

Commenti»

1. giorgio - gennaio 16, 2007

Ho visto purtroppo solo la parte finale (da Tremonti in poi..) In realtà Tremonti mi ha fatto un pò ridere per la fatica con cui ha tentato di pronunciare correttamente “aboliamoli.eu” :-)
Alla fine d’Alema ha sostenuto che il Governo si è mosso anche in seguito alla petizione…l’ha buttata lì fra le righe ma lo ha detto. Poi in fondo anche Tremonti strumentalizza un pò….i costi di ricarica esistevano anche sotto il loro Governo. Ma personalmente mi importa poco. Quello che conta è che la verità sia venuta fuori (potenza della rete e delle mail) e che sia nata finalmente un’associazione di consumatori “vera” e non politicizzata. Spero di poter vedere presto il video integrale della trasmissione.

2. aghost - gennaio 17, 2007

per l’esattezza Tremonti ha letto il suffisso .eu come aboliamoli.euro! :)))
Robadamatti

3. giorgio - gennaio 17, 2007

è un lapsus freudiano…vuole abolire l’euro :-))

4. Antonello - gennaio 18, 2007

da una parte Bondi dice: sono ben altre le cose che interessano… da un’altra Tremonti riconosce a te, Andrea, il merito della battaglia sui costi di ricarica… è proprio vero che in Forza Italia, se nn c’è qualcosa caro al Padrone, liberi tutti… se B. avesse una compagnia telefonica… brrr, nn oso pensarci…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: