jump to navigation

GRANDE BEPPE!!!!! gennaio 11, 2007

Posted by Andrea in agcom, antitrust, ballarò, battaglie, beppe grillo, bersani, bruxelles, calabrò, commissione europea, comunicati stampa, consumatori, costi di ricarica, davide contro golia, tecnologia e comunicazione, telefonia, televisione.
trackback

Da Beppegrillo.it

BERSANATOR

11 Gennaio 2007

C’è in Italia una nuova figura. Il liberalizzatore. Uno che il Cip6 se non fosse stato per lui, che le ricariche se non fosse stato per lui, che le tariffe telefoniche se non fosse stato per lui, che le tariffe elettriche se non fosse stato per lui, che il prezzo del gas se non fosse stato per lui, che i costi dei servizi bancari se non fosse stato per lui.
Se avesse avuto mano libera avremmo prezzi e servizi europei.
Ma non ne ha avuto la possibilità.
E’ stato solo Ministro dell’Industria, del Commercio, dell’Artigianato e del Turismo, Ministro dei Trasporti e della Navigazione e, ora, Ministro per lo Sviluppo Economico.
Chiaro che le responsabilità non sono sue, ma di qualcun altro nato nel suo stesso giorno. Sempre lui, il bypassato.
Il liberalizzatore si appropria anche delle liberalizzazioni altrui come ci spiega Andrea D’Ambra per le ricariche telefoniche. Il liberalizzatore è sereno di fronte al cartello dei prezzi denunciato dalla UE. In Italia elettricità e gas costano come i diamanti. Ma che competizione se un’azienda paga tutto più caro rispetto al resto d’Europa? Che risparmi può fare una famiglia con bollette da usurai? Chi guida l’Enel e l’Eni? A quali politici rispondono? La Finanziaria non serve a un c…o se i servizi primari costano il doppio.

1. Eni/Enel: la voce della UE
Neelie Kroes, capo dell’Antitrust UE, ha proposto la separazione della produzione dalla gestione delle reti di distribuzione e ha richiamato l’Italia che “preoccupa” in quanto Eni e Enel “mantengono una posizione dominante ed esercitano un sostanziale potere di mercato”.

2. Eni/Enel: prezzi elettricità e gas in Europa dal Financial Times di oggi

3. Eni/Enel: le dichiarazioni delle aziende e del liberalizzatore
Le richieste della Kroes sono “in linea con il cambiamento già imboccato dall’Italia negli ultimi anni”. Fulvio Conti, amministratore delegato dell’Enel.

Siamo stati “tra le prime società in Europa ad avviare misure pro-concorrenziali”. Dichiarazione dell’Eni.

“Le iniziative che l’Italia sta prendendo vanno, su molti punti, lungo la strada che l’Unione europea ha indicato nel suo rapporto”. Pierluigi Bersani.

E, infine, la lettera di Andrea D’Ambra:

“Carissimo Beppe,
come saprai Bersani l’altra sera a Ballarò ha ‘scoperto’, i costi di ricarica nel momento migliore per strumentalizzazioni politiche. Cioè quando sta per arrivare la decisione dell’Agcom. Cosi tutti diranno “oh, ma che bravo Bersani, ha abolito i costi di ricarica!” Eh no! A questo non ci sto! Le strumentalizzazioni non mi sono mai piaciute! A Cesare quel che è di Cesare! Tu sai che quest’iniziativa se non fosse stato per te che l’hai sostenuta per me che l’ho creata e per gli oltre 800mila firmatari che l’hanno appoggiata non sarebbe mai arrivata a tanto. E’ solo grazie alla petizione di http://www.aboliamoli.eu se le authority si sono mosse dopo la mia denuncia alla Commissione Europea checché ne dica Bersani…
Ti prego di voler precisare questo sul tuo blog perché:
1) La stampa amica di Bersani censura l’iniziativa per interesse politico
2) La stampa amica degli operatori censura l’iniziativa per interesse economico.
Grazie di cuore”. Andrea D’Ambra http://www.aboliamoli.eu

Commenti»

1. cezanne - gennaio 11, 2007

Ora si sta davvero esagerando… la persona che raccoglie l’invito degli 800.000 ora è il nemico principale perchè non NE HA CITATA 1! Ma stiamo scherzando? Forza Italia parla della proposta di abolizione dei costi di ricarica come una trovata demagogica (http://www.forzaitalia.it/notizie/arc_9967.htm) e noi ce la prendiamo con uno che, sarà anche con lentezza, ma sta provando a muovere qualcosa! E tutto perchè, in 20-secondi-20 di intervento, non ha avuto il tempo di citare 1-persona-1 che sta dimostrando un ego mostruoso?

Va bene che tra poco ci sarebbe stata la decisione di Agcom: ma non è meglio sapere che c’è un governo amico di questa nopvità, pronto a difenderla e, magari, ad accelerare i tempi della decisione dell’authority? Non sarebbe il caso di mettere da parte l’interesse ‘particulare’ per tornare a difendere quello generale?

Caro addetto stampa di Bersani,
penso che tu stia davvero esagerando ora…

2. lorenzo - gennaio 12, 2007

ciao sono un ragazzo come te, volevo solo ringraziarti e ringraziare tutte le altre persone che hanno firmato la petizione convinti di poter cambiare qualcosa.
In questa Italia dove chi è più furbo e figlio di ….. va avanti riuscire ad avere giustizia su un tema come quello della telefonia così caro proprio a noi italiani sarebbe un ottimo risultato!
le compagnie telefoniche rubano e rubano molto, svegliamoci!!!
Ci vorrebbero altre petizioni e 10,100,1000 beppe grillo !!!!!

ciao!

Lorenzo

3. Beppi Banfi - gennaio 12, 2007

Ciao Andrea, ho saputo solo oggi, da te, durante la trasferta ad Arles, della tua encomiabile iniziativa. Ti do volentieri il mio appoggio, fammi sapere se basta solo questo intervento o devo fare qualche altra cosa.
Con tutto il rispetto per Beppe Grillo, ma non condivido l’incitamento di Lorenzo, avrei detto: “ci vorrebbero altre petizioni e 10, 100, 1000 andrea d’ambra”
Anche se devo dire che questo incitamento mi è antipatico, mi fa ricordare un odioso slogan.
Beppi Banfi

4. Vicienzo - gennaio 12, 2007

ma io con * non ho mai pagato i costi di ricarica…..
e penso che se li aboliranno sarà peggio perchè si inventeranno altri piani tariffari ed altre diavolerie tipo scatti alla risposta, aumento delle tariffe ecc….

Mi dispiace ma qui pubblicità non ne fai

5. Giacomo Gori - gennaio 12, 2007

Facciamoci rendere anche tutti i soldi che ci hanno e ci stanno rubando !!!!
Buttate i telefonini moderni !!!!! Ritornate al telefonino da 30 euro senza niente !!!!!!!
Io l’ho fatto, fatel oanche voi tutti.
Ciao e complimenti.

6. Paolo - gennaio 13, 2007

Ciao Andrea, secondo me già che ci siamo sarebbe utile anche eliminare la data di scadenza sulle SIM, visto che è un prodotto già acquistato.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: