jump to navigation

Oggi nasce il mio blog. AUGURI! dicembre 8, 2006

Posted by Andrea in Uncategorized.
trackback

Ciao a tutti!
Ho pensato che il blog fosse un punto di riferimento che prevede maggiore interattività con i visitatori, cosa che non è possibile su www.aboliamoli.eu Per questo ho deciso di creare questo spazio, che sarà raggiungibile dal sito www.andreadambra.eu
Aboliamoli.eu resterà il sito dell’iniziativa contro i costi di ricarica e sarà aggiornato costantemente, come ho sempre fatto finora.
Qui invece non si parlerà soltanto di costi di ricarica ma si spazierà ampiamente in particolare su tutti i temi cari a noi consumatori.
Grazie in anticipo per il contributo che apporterete a questo Blog!

Andrea D’Ambra

Annunci

Commenti»

1. Fabio Giuffrida - dicembre 9, 2006

ciao andrea! sono fabio…ti ricordi?ci siamo sentiti x skype ed sms…devo dire che sei una persona molto disponibile e ke non si arrende mai davanti all’ingiustizia! Calabrò parla parla ma non ha ancora dato…è ora di smuovere le acque…incitatelo a intervenire o denunciatelo…calabrò non ha ancora capito nulla…NOI VOGLIAMO ABOLIRE I COSTI DI RICARICA! W andrea d’ambra!continua così!

2. dambra - dicembre 9, 2006

Ciao Fabio,
grazie per le belle parole :-)
Hai colto nel segno: NOI VOGLIAMO ABOLIRLI!!!
E la scusa del “libero mercato” non sta in piedi perché il libero mercato presuppone l’assenza di TRUST (cartelli)
La mail di Calabrò: c.calabro@agcom.it (ma non illudetevi, non ha risposto neanche dopo le migliaia di e-mails ricevute grazie al post di Grillo “Le Authority e il dit-segnale”

3. sx1mania - dicembre 9, 2006

Ottima idea il Blog!

Ma Calabrò quando fà qualcosa?Forse non può fare nulla…solo aria fritta!!!!?!?!?!?!?Ancora…

un saluto

Sx1mania ;)

4. dambra - dicembre 9, 2006

Ciao sx1mania!
per il momento ha fatto slo tante chiacchiere….
Speriamo bene!
Andrea

5. giorgio - dicembre 9, 2006

*alabr* è un buffone, è un asservito al potere…è una vergogna, stanno solo prendendo tempo e intanto questi ladri continuano a guadagnare illecitamente

6. dambra - dicembre 9, 2006

Ciao Giorgio,
capisco molto bene la tua rabbia (immagina io quanta ne abbia) però attenzione con gli aggettivi…. queste persone hanno i soldi per potersi pagare processi infiniti per diffamazione….. Io no ;-)

7. giorgio - dicembre 9, 2006

sorry….dimenticavo che anche esprimere un’opinione in un blog può diventare un reato che ricade sull’autore del blog. Perchè è così che qui in Italia intendiamo la democrazia. Rimuovi pure il commento se lo ritieni opportuno.

P.S: ma dove sono gli smilies? non li vedo

8. db - dicembre 9, 2006

Ue’, Andrea, benvenuto nell’inglorioso mondo dei tenutari di un blog.
Mi raccomando, scrivi cose interessanti ;-)

9. dambra - dicembre 9, 2006

Giorgio, penso non ci sia bisogno di rimuoverlo, come vedi ho apportato (a malincuore) una piccola modifica necessaria per evitare grane…
Grazie per la comprensione
Andrea

10. Francesco - dicembre 9, 2006

Stanno purtroppo prendendo tempo per addolcire la pillola. Si parla di rimodulazione e non di eliminazione. Certo li hai incastrati, ma le lobby e la politica non temono nulla. Speriamo bene! Congratulazioni per tutto quello che hai fatto e stai facendo.

11. dambra - dicembre 9, 2006

Eè Dario!
che onore averti tra i commentatori del mio blog :-D
Lo sai, sarà impossibile arrivare ai tuoi livelli :-P

12. dambra - dicembre 9, 2006

Si, Francesco, tentano di cambiare le carte in tavola…
Parlano di scalino, di rimoduliazione…
Non la faranno franca ;-) Gli stiamo e staremo sempre col fiato sul collo…

13. Mario Sori - dicembre 9, 2006

Ciao,
io penso che solo a Bruxelles si possono battere questi ‘lucratori’ occulti. Non speriamo troppo negli aiuti di chichessia in Italia, mai! Non illudiamoci che i politici siano dalla nostra parte. I parlamentari giorni fa si sono aumentato lo stipendio mensile di + di 1000 euro, (adesso lo stipendio loro e’ di quasi 20.000 euro mensili), e nessuno sottolineo nessuno ha votato contro. Dimenticavo, i parlamentari oltre ad avere il cinema gratis, teatri gratis, voli aerei nazionali gratis, autostrade gratis etc. hanno anche il TELEFONINO GRATIS.
ciao.
Mario

14. dambra - dicembre 9, 2006

Ciao Mario,
infatti, se hai seguito l’iniziativa tutto è scattato soltanto grazie all’intervento della Commissione Europea che si è attivata contrariamente a quanto invece “non” hanno fatto authority e associazioni dei consumatori che, contattate dal sottoscritto al momento della creazione della petizione, non hanno ritenuto opportuno dare risposte.
Quando invece ho contattato Bruxelles e quest’ultima mi ha subito risposto e scritto alle Authority italiane (Antitrust ed Agcom) queste ultime non si sono potute piu’ tirare indietro e hanno dovuto aprire un’indagine congiunta, ora conclusa.
Capirai perché ho poca (per non dire alcuna) fiducia nell’operato delle Authority italiane e invece spero che Bruxelles non si dimentichi di noi.
E’ vero anche che la Commissione ha le “mani legate” e attende l’intervento dell’Agcom…

15. Massimiliano Carrassi - dicembre 9, 2006

A me piacerebbe tanto che qualcuno ci spiegasse come mai la Vodafone (che è tedesca), in Italia si cucca 5 euro di costi di ricarica ed in Germania no.

Non siamo nell’Europa unita?
E allora che le cose siano uguali per tutti, che diamine!

E poi, fatto questo, si passi agli altri.
Ma, come ti ho già detto, a mio parere il problema è il non voler fare sul serio qualcosa da parte di chi dovrebbe.
Non faccio nomi, così ci manteniamo polically correct, tanto sappiamo tutti benissimo CHI è costui.

L’ho ripetuto 1000 volte: allora facciamo qualcosa NOI.
Andiamo oltre la petizione.
Urliamo basta in 800.000…ci dovranno ascoltare per forza!

A presto!
Max

16. Alessio - dicembre 10, 2006

Ciao Andrea!
I miei complimenti, il blog è una iniziativa sicuramente “comunicativa”. A questo rigurdo ti consiglio la lettura di “La Baghdad Bruciata”, o qualcosa di simile…! Capirai il perchè!
Ancora complimenti per tutto quello che fai,
una abbraccio,
ALessio

17. Andrea D'Ambra - dicembre 10, 2006

Ciao Max,
non c’è solo l’esempio di Vodafone.
La nostra “cara” TIM in Grecia è presente anche in Grecia e lì i costi di ricarica non li fa pagare….
A presto
Andrea

18. Andrea D'Ambra - dicembre 10, 2006

Ciao Alessio,
grazie per la lettura ed i complimenti :-)
Un abbraccio
Andrea

19. Massimiliano Carrassi - dicembre 10, 2006

Eheheh…a maggior ragione, allora, quest’anomalia è Italiana…

E come s’è già detto….sono scemi altrove o solo furbi qui?

Max

20. gnaffetto - dicembre 10, 2006

ciao

bella iniziativa

21. Andrea D'Ambra - dicembre 10, 2006

Grazie gnaffetto :-)

22. lemon - dicembre 10, 2006

Ciao Andrea, auguri per il blog.
In skype devo proporti un tema da trattare nel blog di cui ti ho già accennato…

ciao ciao
Fabio Nacci
Lemon

23. Andrea D'Ambra - dicembre 10, 2006

Ciao Fabio,
grazie! quando vuoi ci senrtiamo su skype cosi mi rinfreschi la memoria ;-)
A presto
Andea

24. Neymayer - dicembre 11, 2006

Ciao Andrea, sn Ney. Sono riuscito a inserire il logo di “basta coi costi di ricarica” nel mio blog…e ho messo anke il link al tuo. Continua così, ke vedo fai passi da ultragigante. Il mio blog: http://www.crowhyris.splinder.com

25. Andrea D'Ambra - dicembre 11, 2006

Grazie Ney! :-D

26. marco brera (biella) - dicembre 11, 2006

Grazie e in bocca al lupo per quello che stai facendo. ti seguo attraverso le mail e il tuo blog.
complimenti per l’energia che ci stai mettendo. fossero tutti come te!!!!

27. Andrea D'Ambra - dicembre 11, 2006

Grazie Marco,
spero che la mia iniziativa venga preso ad esempio in modo che molti altri facciano come me, le cose andrebbero molto meglio!

28. alessandra abis Cagliari - dicembre 11, 2006

vorrei dire la mia anche su TIM
in giugno ho fatto la portabilità di un numero da vodaf a tim
perchè era un buon contratto,
passato il primo mese , sono cambiaate tutte le opzioni del contratto
ho buttato via la sim ma non è giusto, solo perchè:
1 perchè mi sono bruciata la sim
2 ho avuto paura a denunciare per pochi soldi

ora mi chiedo, solo i ricchi possono fare giustizia alle proprie tasche?
i poveri devono solo soccombere?
scusate il mio sfogo un pò disordinato ciao Ale
continua Andrea che sei forteeeeeeeeeeee

29. Simone Inno - dicembre 11, 2006

Ciao Andrea, volevo chiederti se avevi ancora disponibili le magliette…

30. Andrea D'Ambra - dicembre 11, 2006

ciao Simone,
no, purtroppo le magliette sono finite.
Chi vuole, può sostenere l’iniziativa attraverso Paypal
Grazie!
Andrea

31. Massimo - dicembre 11, 2006

semplicemente…. GOOD LUCK!!!

32. Fabio Giuffrida - dicembre 11, 2006

Grazie di avermi risposto andrea..sempre mlt gentile…manifestiamo contro calabrò! SI DEVONO ABOLIRE I COSTI DI RICARICA E NN USIAMO MEZZI TERMINI!

33. stefano d - dicembre 11, 2006

Spero che il tuo esempio serva a molti ‘cittadini qualunque’ per avere coraggio e farsi promotori di portare più giustizia e più rigore..

In bocca al lupo!
Stefano

34. massimo valerio - dicembre 11, 2006

anche io sono con te e insieme a me la mia famiglia di 4 persone
daniela giammarioli
valerio alice
jasmine roque
ed io massimo valerio
sei un grande ce ne fossero come te che si giocano
la reputazione in prima persona
al posto dei soliti scarica barili.
Continua cosi non solo eliminare i costi di ricarica
ma avere il rimborso di quelli sostenuti
massimo valerio

35. Salvio Serpe - dicembre 11, 2006

Ciao Andrea, mi chiamo Salvio.
Inutile dirti che ho firmato anch’io la petizione,volevo sempliemente farti i complimenti per la competenza e la tenacia con cui porti avanti la battaglia.Auguri per il tuo Blog, per il tuo studio, per il tuo lavoro ed ancora permettimi di rivolgere un augurio a tutti i visitatori del sito :

che ll virus della “GRILLITE” possa contagiarvi il piu’ rapidamente possibile……( se non è già avvenuto)

Con stima

un “INFETTO” ! ! ! ! ! !

36. masterofthewind - dicembre 11, 2006

mah speriamo che una volta per tutte riusciremo a debellare queste maledette imposte nn necessarie come i costi di ricarica
sono solo soldi che servono ad ingrassare le teste di cuoio delle multinazzionali dell’impero della telefonia….

37. Alberto - dicembre 11, 2006

Ciao Andrea,
volevo farti i complimenti per la nobile iniziativa che hai deciso mettere in atto per abbattere i costi sulle ricariche dei cell. Ho inserito anche un post nel mio blog affinché tutti possano conoscere l’ignobile balzello sulle ricariche che siamo costretti a pagare. Puoi leggere il post – che riporta quanto da te detto nel sito http://www.aboliamoli.eu – a questo indirizzo http://pazziebuini.blogspot.com/2006/12/abbattiamo-i-costi-di-ricarica.html
Ciao e presto,
Alberto

38. Leopoldo - dicembre 11, 2006

CIao Andrea!!!
Grazie ad amici tempo fa ho visto il tuo sito e mi sono convinto che non fosse una cavolata quest’impresa. ora ho messo anche sul mio BLOG!!! il banner che hai consigliato ai tanti che hanno aderito alla news letter!!!.
Io quando posso faccio la mia, e consiglio a tanti che mettere una firma non è un male :D
Per ora ti faccio pubblicità, cogliendo al volo anche l’ottima idea di conservare le ricevute….in virtù di un lotta + ampia :D

Per ora è tutto mi auguro ci siano buone nuove a breve ,

Leo

39. marco - dicembre 11, 2006

Ciao sono uno studente di padova ho 22 anni e volevo farti i complimenti quello che stai facendo!
Oramai di questi tempi di gente come te ce ne vorrebbe tanta!
L’importante è che comunque non ci si arrenda ai padroni del mondo che hanno e continuano a rovinare il mondo in cui noi vivremo!
nn mi sento rappresentato da alcun partito politico sono tutti dei corrotti che pensano solo ai loro porci comodi!

40. Andrea D'Ambra - dicembre 11, 2006

Grazie, Grazie e ancora grazie per questi tanti attestati di stima!
Sono commosso :°)

41. doct.alfridus - dicembre 12, 2006

Mi chiedo quanti, fra quei tanti che ti hanno seguito nella tua protesta, comprendano ed apprezzino appieno la pervicacia che stai quotidianamente ponendo nel proseguire la tua battaglia per una democrazia reale.
Se ognuno riflettesse su quanto ci fanno subire i nostri amministratori/governanti, grazie alla ignavia ed alla sopportazione dei più, credo che le cose potrebbero migliorare molto in questo nostro bel paesello dove pullulano Gatti & Volpi ammaliatori ed imbroglioni di noi poveri Pinocchietti.
Il tentativo di democrazia che hai messo in piedi merita appoggio, perchè utilizza le regole generali per ritorcerle contro un sistema di vessazioni e prepotenze silenziose ma tenaci, che sfrutta noi tutti più di un gregge di pecore sarde.
E servirà di esempio per altre iniziative contro parassitismi burocratici e di poteri che badano esclusivamente ai propri interessi.
Mi auguro che questo Blog aiuti a formare un folto gruppo compatto e deciso a contrastare l’imperialismo economico che nasce dalle teorie capitalistiche, scrollando i vari ‘cadreghini’ dai quali pontificano i nostri rappresentanti, riempiendoci di delle parole e vuotandoci intanto le tasche, e facendogli comprendere che corrono il serio pericolo di venir prossimamente seriamente trombati!
Facciamo gli scongiuri!

doct.alfridus

P.S.- Ti chiedo un favore: elimina le scritte in grigio ed in azzurro, che faccio fatica a leggere: utilizza piuttosto un bel carattere a ‘bacchetta’, tipo Arial o Helvetica, in nero pieno, che risalta meglio su uno sfondo bianco…

42. Fabio Giuffrida - dicembre 12, 2006

Organizziamo cortei nelle migliori piazze italiane?!?!? Dobbiamo farci sentire xchè nn vogliamo promesse..cn noi si deve usaree solo il termine ABOLIRE!Andrea continua così………
passate tutti dal mio blog:
http://fabioooooooooooooo.spaces.live.com/

se volete contattatemi a:
fabio_giuffrida@hotmail.it
ACCETTO SOLO MAIL! Ciaoooooooooooooo

43. Gianlucamat - dicembre 12, 2006

Ciao Andrea, ho trovato la tua petizione molto interessante e ho scritto un breve articolo sul mio blog: spero ti faccia piacere, un po’ di pubblicità male non fa…:)

44. Paolo - dicembre 12, 2006

Ce ne fossero tanti con la tua caparbietà.
Auguri
Paolo

45. moi - dicembre 12, 2006

bravo andrea.
ti lincheggio appena poteo.

46. Lorenzo Fratalocchi - dicembre 12, 2006

Buongiorno Andrea,
sono uno degli 801.117 firmatari della petizione per la ricarica.
Vorrei manifestare la mia profonda stima per la tua inziativa.
Sei davvero encomiabile per l’impegno che stai profondendo.
Il comportamento di Calabrò era prevedibile, forse è ancora presto
per capire dove sfocerà tutto questo, molto probabilmente cercheranno
di comperare il tuo silenzio, e lì dovrai essere bravo a gestirti.
Comunque è già una buona cosa che le persone abbiano recepito il messaggio :
rifiutare questo tipo di soprusi, potrà aprire le porte per smantellare altri
meccanismi che sono diventati uno stereotipo della nostra vita quotidiana.
vorrei poter contriubire ancora più fattivamente
ma purtroppo non ho un blog dove linkare aboliamoli.eu.
un saluto
Lorenzo Fratalocchi

47. Riccardo Biscossi - dicembre 12, 2006

Tantissimi auguri Andrea!

48. luca - dicembre 12, 2006

Caro andrea, ho apprezzato il tuo impegno nel rendere il mercato della telefonia qualche cosa che sia al servizio degli utenti, e spero che tu prosegua con forza le tue battaglie con il nostro aiuto! Come avrai immaginato molte volte anche tu ci sono tante cose in questa società del consumo che non sono limpide. Ad esempio se si parla di capi di abbigliamento, noi tutti non credo che sappiamo precisamente da quale parte del mondo provengono, con quali materiali e di quale provenienza sono stati fabbricati, e le condizioni lavorative e salariali nonchè previdenziali dell’operaio/a che li ha fatti. Infatti ogni qualvolta mi capita di andare a spendere i quattrini che mi sono fatto sudando, la mia prima preoccupazione è quella di spenderli meglio, e quindi di acquistare gli oggetti essenziali con la migliore qualità possibile. Ma è in questi momenti che intravedo la crudeltà del mercato “selvaggio” libero, cioè immagino che scegliendo un prodotto invece che un’altro preferirei un sistema aziendale che premia più chi lavora in pessime condizioni invece che uno che offre ai propri dipendenti delle opportunità di lavoro dignitose. La mia proposta può suonare altisonante, ma in realtà è semplice: creare delle liste o comunque delle rubriche che indichino le provenienze aziendali e le condizioni lavorative di chi produce le merci. E’ scontato che per avere un senso tutto questo ci debbano essere controlli da parte delle autorità, e che senza la collaborazione di tutti, specialmente degli operai questo è solo una perdita di tempo, ma credo che, come dice il caro Beppe Grillo, “quando vai a fare la spesa, in realtà vai a votare”!

49. RaimondoOrru - dicembre 12, 2006

Bravo, complimenti! Tempo fa ho firmato anche io. Tanti Auguri per il Blog, l’ho già inserito nei segnalibri.
Solo gli italiani possono cambiare le cose in questo assurdo bel paese…. (grazie a Guccini per il pensiero poetico).
Dai!!!!!

Raimondo Orrù

50. enzo - dicembre 12, 2006

quando ho firmato la petizione, ho aggiunto alla voce commenti che secondo me le firme sarebbero servite a ben poco. resto dello stesso avviso anche ora.
leggo sul blog che alcuni politici hanno presentato interrogazioni.
fumo negli occhi. il governo non può far nulla, qualsiasi governo non può far nulla, perchè le imprese tefefoniche sono private e rispondono solo ai loro consigli di amministrazione.
politici camerieri dei bancheri…
i nostri costi vanno a consentire spese come quelle pubblicitarie che tutte le compagnie sostengono…per meglio imbambolarci
queste spese dovrebbero essere sottoposte ad una fortissima tassazione, invece niente…e così si vedono bambini di 6 anni già con cellulari, sms, mms, e puttanate varie.
forse ci scordiamo che il cellulare è un oggetto?
chi ci obbliga a ricaricare o ad avere il cellulare all’ultima moda?
quante volte si usa il telefono per cazzate?
e i fidanzamenti telefonici?
ma torniamo all’aria aperta.
USIAMO E CARICHIAMO IL CELLULARE SOLO SE NECESSARIO…PER IL RESTO BOICOTTIAMO…

51. Piero - dicembre 12, 2006

Ciao Andrea devo ammettere ke la tua idea di far firmare una petizione on-line per abbattere i costi di ricarica è stata davvero ingegnosa nonchè si è dimostrata vincente. Davvero complimenti per il lavoro fatto fino ad adesso. Non ti fermare mai e sappi che tutti noi siamo con te.

P.S.:Andrea sei semplice un grande…ti apprezzo molto….a presto

52. Danièle Gau - dicembre 12, 2006

Complimenti Andrea!
Mi fa piacere che un giovane ragazzo si dia da fare per difendere tutti noi! Ho firmao e fatto firmare la petitzione.
Siamo con te se possiamo fare qualcos’altro.
Danièle

53. DUX - dicembre 12, 2006

CONTRO QUESTO GOVERNO, CONTRO OGNI TASSA !!!
VIA PRODI DALL’ITALIA !!
INVECE DI TASSARE GLI ITALIANI, TASSASSERO LE MIGNOTTE !!

54. Fabio Giuffrida - dicembre 12, 2006

DUX HA RAGIONE…….CONTRO PRODI! CONTRO LE SINISTRE! CONTRO CALABRO’! CONTRO IL MONDO PER UN IMPEGNO…ABOLIAMO I COSTI DI RICARICA!

http://fabioooooooooooooo.spaces.live.com/

55. mario - dicembre 12, 2006

Siamo 800.000, cominciamo anche a pensare ad altre azioni intelligenti e mirate per rafforzare questa iniziativa. Forse la sola petizione potrebbe non essere sufficiente. Any ideas?

Mario

56. MobileMan - dicembre 12, 2006

Complimenti vivissimi Andrea ci siamo quasi eh?….grande lavoro e grande passione :-) a presto

57. Fabio Giuffrida - dicembre 13, 2006

Ragazzi purtroppo in Italia nn ce democrazia bensì dittatura…1° cosa andare tutti nelle piazze 2°denunciare calabrò subito 3°attirare l’attenzione dei media 4°mettere in cattiva luce pubblicamente l’img di calabrò 5°ABBATTARE IL GOVERNO PRODI! Se ci fosse stato berlusconi era tt più facile…..

Il mio motto: CONTRO PRODI! CONTRO LE SINISTRE! CONTRO CALABRO’! CONTRO IL MONDO PER UN IMPEGNO…ABOLIAMO I COSTI DI RICARICA!

passate tutti dal mio blog:
http://fabioooooooooooooo.spaces.live.com/

58. jeko - dicembre 13, 2006

Ottimo lavoro Andrea, il blog è davvero ben fatto e facilita l’informazione.
Stai facendo davvero un gran lavoro, complimenti :)

59. Francesco - dicembre 14, 2006

Come volevasi dimostrare. Prendono tempo. Troveranno un sistema. Non possono permettersi il lusso di “perdere” 1.7 milioni di euro l’anno. Ci sarà molta gente nei libri paga dei gestori. Anche questa volta purtroppo saremo le solite inutili piccole pedine a pagarne le conseguenze. Mi dispiace per te che credi moltissimo in questa battaglia e nella giustizia, ma sono tanto sfiduciato. Ti sei mai chiesto come mai le associazioni dei consumatori non si sono mai interessate? I gestori sono troppo forti. Non vi è Legge con la L maiuscola che li scalfirà. Purtroppo non toglieranno MAI il ladrocinio dei 5 euro. Ti saluto. Francesco

60. Andrea D'Ambra - dicembre 14, 2006

Ciao Francesco,
io non sarei cosi pessimista, soprattutto alla luce dei recenti avvenimenti:
https://dambra.wordpress.com/2006/12/13/agcom-consultazione-pubblica-ed-entro-30-giorni-la-decisione-finale/

La petizione ha dimostrato di essere riuscita a smuovere le cose e ora stiamo sulla buona strada….

Andrea

61. doct.alfridus - dicembre 14, 2006

Segnalo che a questo indirizzo:

laspedizionedei1001.it/

si può trovare un’altra iniziativa interessante per noi tutti che siamo stufi delle prevaricazioni di un sistema di ‘rappresentanza indiretta’ che ormai rappresenta direttamente le segreterie dei partiti, assicurandosi che NON ci sia mai un ricambio di persone nella stanza dei bottoni…

Le due iniziative – questa, contro una soperchieria tanto smaccata da rasentare la volgarità – l’altra, che segnalo, tesa a proporre con forza una modifica sostanziale del sistema elettorale, che permetterebbe l’accesso al diritto di essere votati, di fatto negato dal sistema attuale – non sono complementari, ma convergenti nelle finalità di fare giustizia di un sistema arroccatosi arrogantemente in una sorta di intangibilità che lo pone al di sopra degli interessi nazionali.

Potremmo dare un bello scossone al sistema, e le conseguenze potrebbero essere quanto meno di una maggiore attenzione alle esigenze, ai desideri, ed agli interessi dei cittadini tutti.

—–
NDR
Strano che un’iniziativa del genere possa permettersi di pagare la pubblicità su Repubblica….. chissà cosa c’è sotto…
Andrea

62. Francesco - gennaio 10, 2007

Bella la sceneggiata tra Bersani e Floris vero. Tutto preparato. Bersani raccoglie, come hai già scritto, gli applausi, il “pollo” Bondi ci casca in pieno senza capire che il balzello riguarda tutti gli italiani, TUTTI gli elettori. La cosa che mi preoccupa è che ciò che sia avvenutao in ballarò sia la soluzione trovata dai gestori. Mi spiego. Ho appena letto la notizia ansa che Bersani ha dichiarato che se non intrerviene l’autority ci sarà un DDL (disegno di Legge) e non decreto con tempi lunghissimi. Se ciò avvenisse Bersani si è preso gli applausi di Ballarò e la “paga” dei gestori. E come ben si sa in Italia per far dimenticare tutto la migliore medicina è il tempo.

63. Francesco - gennaio 12, 2007

Con le dichiarazioni di oggi di Rutelli (cabina di regia per liberalizzazioni) è evidente che Bersani è stato rimproverato per aver parlato delle ricariche a Ballarò. Bersani non è in grado di fare nulla, è purtroppo una brava persona ma politicamente gli mancano gli attributi. Sicuramente la scenetta di Ballarò con Floris gli è stata consigliata da qualcuno per cercare di fare consensi tra la gente. Purtroppo questo governo parla di liberalizzazioni ma ha PAURA di effettuarle. Tornando al problema ricariche…altra proroga, comunque nelle righe secondo me hanno già ben deciso cosa fare. Attueranno la terza ipotesi con “ritorsioni” tariffarie.

64. Il blog compie 2 Anni « Andrea D’Ambra - www.andreadambra.eu - dicembre 8, 2008

[…] anni fa, nel pieno della raccolta firme per abolire i costi di ricarica dei telefonini con questo post nasceva questo blog.  Auguri e un grazie a tutti i visitatori che regolarmente e fedelmente […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: