jump to navigation

LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE PARLAMENTO PULITO: SCRIVIAMO AI SENATORI! novembre 20, 2008

Posted by Andrea D'Ambra in cittadini, commissione affari costituzionali, condannati, ddl, idv, iniziativa popolare, iniziative, mobilitazione, onorevoli senatori, parlamento pulito, senato, vday.
Tags:
2 comments

http://www.idvladispoli.eu/images/parlamento%20senza%20condannati%20mandiamoli%20via.jpg

Oggi Grillo dal suo blog:

La proposta di legge popolare “Parlamento Pulito” è sempre in attesa di essere discussa in Senato dalla Commissione Affari Costituzionali(*). La richiesta ai membri della Commissione di esprimere sul blog la loro opinione sulle tre modifiche alla legge elettorale:
- nessun condannato in Parlamento (oggi sono 18)
- due legislature e poi a casa
- elezione diretta del candidato con voto nominale
è stata accolta solo da Pardi e Belisario (IDV). Nei prossimi giorni pubblicherò i filmati con le dichiarazioni.
Il resto della Commissione tace.

(*) La Commissione è presieduta da Vizzini (PDL) e composta da Benedetti Valentini (PDL), Incostante (PD), Adamo (PD), Bodega (LNP), Bastico (PD), Battaglia (PDL), Belisario (IDV), Bianco (PD), Boscetto (PDL), Ceccanti (PD), Cossiga (UDC-SVP-Aut), De Sena (PD), Fazzone (PDL), Lauro (PDL), Malan (PDL), Marino (PD), Mauro (LNP), Nespoli (PDL), Pardi (IDV), Pastore (PDL), Pistorio (Misto), Procacci (PD), Saltamartini (PDL), Sanna (PD), Saro (PDL), Sarro (PDL), Vitali (PD).

Lo scorso 2 Ottobre ho inviato la seguente e-mail ai Senatori membri della Commissione nonché all’infopoint del Senato.

Gentile Senatore,
come Lei saprà il Lodo Alfano, è stato votato dalle due Camere del Parlamento in appena dieci giorni.
Con la presente sono a chiederLe per quale motivo invece la legge di iniziativa popolare “Parlamento Pulito” (Atto Senato n.1936) XV Legislatura, firmato da centinaia di migliaia di cittadini italiani giace fermo in Senato da ormai quasi un anno.
Sicuro di un Suo intervento in merito, resto in attesa di un Suo gentile riscontro
Distinti Saluti
Andrea D’Ambra

A conferma di quanto accaduto anche a Grillo, (che ha ricevuto risposte solo dai Senatori Belisario e Pardi dell’Italia Dei Valori) l’unico Senatore membro della Commissione a degnarmi di una risposta é stato il Senatore Felice Belisario (IDV) che mi ha scritto lo scorso 3 Ottobre:

Gent. Sig. D’Ambra,
purtroppo questa maggioranza, approvando il Lodo Alfano con sospetta sollecitudine e lasciando ammuffire un’iniziativa popolare come la “Parlamento Pulito” negli archivi del Parlamento, ha dato un altro brutto esempio di prepotenza e mancanza assoluta di rispetto per le istituzioni.
può stare certo che, come Italia dei Valori, faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per portare avanti un progetto nel quale abbiamo creduto fin dall’inizio ma che evidentemente fa molta paura.
Cordiali saluti.
Felice Belisario

Mentre l’Ufficio comunicazione istituzionale ha risposto, pilatescamente, nel modo seguente:

Gentile signor D’Ambra,
l’atto Atto Senato n. 1936 (che può vedere sul nostro sito) appartiene alla scorsa legislatura. e nella Legislatura corrente è stato ripresentato come atto
S. 3 di iniziativa Popolare
“Riforma della legge elettorale della Camera e del Senato riguardante i criteri di candidabilità ed eleggibilità, i casi di revoca e decadenza del mandato e le modalità di espressione della preferenza da parte degli elettori”.E’ stato presentato al Senato il 24/04/2008 e non è ancora stato discusso. Questo ufficio però non è autorizzato a fornire previsioni temporali e motivazioni politiche che riguardano, in via esclusiva, gli Onorevoli Senatori.
Cordialmente
A.R. Ufficio comunicazione istituzionale

Visto che, come confermato dall’Ufficio Comunicazione Istituzionale del Senato “le previsioni temporali e le motivazioni politiche riguardano in via esclusiva gli “Onorevoli” Senatori” ho pensato che magari se siamo in tanti a scrivergli i nostri Rappresentanti (o Dipendenti, se preferite) si degneranno di darci delle risposte.

Per inviare la stessa mail che ho inviato io Cliccate qui

(chi vuole puo personalizzare il testo prima di inviarlo). Altrimenti qui di seguito trovate l’elenco degli indirizzi e-mail (pubblici, dalle rispettive pagine personali sul sito del Senato) dei Senatori membri della Commissione Affari Costituzionali dove giace il DDL Parlamento Pulito.
vizzini_c@posta.senato.it; carlovizzini@carlovizzini.it; benedettivalentini_d@posta.senato.it; incostante_m@posta.senato.it; adamo_m@posta.senato.it; bodega_l@posta.senato.it; bastico_m@posta.senato.it; battaglia_a@posta.senato.it; belisario_f@posta.senato.it; bianco_v@posta.senato.it; boscetto_g@posta.senato.it; ceccanti_s@posta.senato.it; cossiga_f@posta.senato.it; desena_l@posta.senato.it; fazzone_c@posta.senato.it; lauro_r@posta.senato.it; malan_l@posta.senato.it; marino_m@posta.senato.it; mauro_r@posta.senato.it; nespoli_v@posta.senato.it; pardi_f@posta.senato.it; pastore_a@posta.senato.it; pistorio_g@posta.senato.it; procacci_g@posta.senato.it; saltamartini_f@posta.senato.it; sanna_f@posta.senato.it; saro_g@posta.senato.it; sarro_c@posta.senato.it; vitali_w@posta.senato.it
La rete é capace di grandi cose, l’abbiamo mostrato in tante occasioni, una su tutte quella che ha portato all’abolizione dei costi di ricarica dei telefonini.

Mostriamo di cosa siamo capaci usando tutti gli strumenti democratici e legali in nostro possesso!!! INVIATE L’E-MAIL!

Galatine – Leaf Italia rassicura: “Le caramelle Galatine sono e sono sempre state prodotte in Italia” novembre 20, 2008

Posted by Andrea D'Ambra in caramelle, consumatori, cremona, galatine, latte, leaf italia, sperlari.
Tags:
1 comment so far

http://www.dimenticatoio.it/images/d/d2/Galatina.jpg

Di seguito quanto ricevuto dalla Leaf Italia in relazione al post Galatine Sperlai made in Taiwan? pubblicato qualche giorno fa su questo blog.

Gentile Andrea,

rispondo al tuo post sull’allarme “Galatine Sperlari made in Taiwan?” come responsabile Marketing del marchio Galatine di Leaf Italia.

Premetto che mi fa piacere avere la possibilità di risponderti essendo io stessa una “normale consumatrice” molto attenta alla difesa del consumatore e quindi all’etica e alla responsabilità sociale delle aziende.

Le caramelle Galatine sono e sono sempre state prodotte in Italia in particolare a Cremona nello stabilimento Sperlari. Si puo’ vedere sul sacchetto la sede di produzione al fianco del simbolo di certificazione ISO9001 (certificazione dell’impianto). Inoltre, quando e’ scoppiato il caso “melanina” abbiamo noi stessi fornito una dichiarazione a tutti i nostri clienti (grandi e piccole insegne) in cui certifichiamo la provenienza Europea dei nostri ingredienti e l’assenza di latte di origine cinese (le certificazioni dei nostri fornitori sono disponibili e visionabili su richiesta presso la ns sede).

Confermo che sulla confezione delle Galatine e’ presente anche la lista degli ingredienti in cinese ma necessaria per poter vendere ed esportare il ns prodotto nelle zone che utilizzano questi ideogrammi (Singapore, Taiwan, Cina, etc). A partire dallo scorso anno abbiamo sviluppato un sacchetto ad-hoc per quei mercati (il sacchetto che tu hai visto nel sito di quel distributore) dove e’ scritto chiaramente sul fronte che si tratta di un prodotto MADE IN ITALY. Ne consegue che potremmo togliere gli ideogrammi dal ns pacco Italiano ma non l’abbiamo ancora fatto (un po’ di pigrizia ma visto che non danneggiava nessuno…).

Ti posso anche dire che in Cina dove effettivamente sono stati tolti molti prodotti dagli scaffali dalle autorita’ competenti in quanto contenente l’ingrediente incriminato, le Galatine sono ancora a scaffale.

Quindi essendo responsabile del marchio ma anche normale consumatrice e soprattutto mamma di una bambina di 5 anni che adora le mie caramelle posso garantirti sulla qualita’ e sugli ingredienti delle Galatine e spero tu continui a gustarle senza nessuna preoccupazione.

Saluti,

Gaia Saccani
Marketing Enjoyment
Marketing Research

Leaf Italia
via Milano, 16
26100 Cremona (CR)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.