jump to navigation

ITALIA.IT – Dopo soli 50 giorni il Governo risponde a Generazione Attiva (e che risposta!) agosto 19, 2007

Posted by Andrea D'Ambra in consumatori, contribuenti, generazione attiva, governo, innovazione, italia.it, presidenza del consiglio dei ministri, pubblica amministrazione, scandalo italiano, sprechi, turismo.
trackback

L'immagine “http://i105.photobucket.com/albums/m227/philotto/Spigolature/logoscandaloita.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Dopo soli 50 giorni la Presidenza del Consiglio ha finalmente risposto alla richiesta di Generazione Attiva, inviata il 4 giugno 2007 e con la quale l’associazione, facendo propria la petizione di scandaloitaliano, ha chiesto accesso ai documenti di gara e di progetto del portale italia.it (costato circa 45 Milioni di Euro, ricordiamolo).

Con una lettera datata 25 Luglio 2007, inviata per conoscenza anche al dipartimento per l’innovazione e le tecnologie, il Governo informa che “in riferimento all’istanza di accesso indicata in oggetto (generazione attiva – richiesta di accesso a documenti amministrativi ex legge n241/1990 portale italia.it), ad ogni buon fine allegata in copia, si comunica che l’ufficio competente è il Dipartimento per l’innovazione e le tecnologie di questa Presidenza del Consiglio dei Ministri“.

Come fa notare frap1964 sul suo blog:

“La Commissione Europea (da Bruxelles) ad una analoga lettera spedita il 16 luglio 2007 ha risposto in soli 15 giorni e spedito in uno. Cosa deduciamo da tutto ciò?

Che si tratta di una nuova e vergognosa manovra dilatoria (è la seconda).”

About these ads

Commenti»

1. Ivan - agosto 19, 2007

la solita Italia

2. frap1964 - agosto 19, 2007

Temo che anche Generazione Attiva alla fine si prenderà un bel NO.
Ci sono pareri precedenti della Commissione di Accesso e del Consiglio di Stato che negano l’accesso anche alle associazioni (tipo Codacons o simili) quando la richiesta si risolve in un’azione di tipo popolare e/o presenta profili volti ad effettuare “controllo generalizzato”.
Vedi:
http://www.governo.it/Presidenza/ACCESSO/massime/massime_associazioni.html
e volume 11 pag. 536
http://www.governo.it/Presidenza/ACCESSO/volumi_accesso/volume11.pdf
Con la storiella dell’azione popolare, del controllo generalizzato, dell’insufficiente interesse differenziato e simili, in pratica, possono dire no a chi gli pare e/o decidere caso per caso, secondo come gli gira e con i più ampi margini di arbitrarietà.
A meno che non si tratti di questioni di natura ambientale.
Questo intendo quando parlo di “errore strategico”.
La trasparenza degli atti “all’italiana” è una vera e propria urgenza democratica sulla quale andrebbe fatta davvero una battaglia in sede europea.

3. aghost - agosto 20, 2007

è grottesco. Sulla petizione se la sono cavata con 30 giorni per dire NO; con l’ass. di D’Ambra hanno dovuto impegnarsi e studiarci su un po’ di più, la ma la figura da paese delle banane non ce la leva nessuno.

E’ inconcepibile che questi atti che riguardano investimenti PUBBLICI del governo NON SIANO GIA’ ACCESSIBILI ma che sia necessario giocare a rimpiattino coi vari burocrati che spostano ogni volta la palla (quando non la nascondono o la sgonfiano addirittura)

4. Italia.it, a rimpiattino col burocrate « aghost - agosto 20, 2007

[...] cavata con 30 giorni per dire NO all’accesso dei documenti. Con l’associazione Generazione Attiva di Andrea D’Ambra, che aveva fatto analoga richiesta, i burocrati governativi hanno dovuto [...]

5. frap1964 - agosto 20, 2007

A proposito.
Notare quanto prevede il DPR 12 aprile 2006, n. 184 Regolamento recante disciplina in materia di accesso ai documenti amministrativi

Art. 6 comma 2

2. La richiesta formale presentata ad amministrazione diversa da quella nei cui confronti va esercitato il diritto di accesso è dalla stessa immediatamente trasmessa a quella competente. Di tale trasmissione è data comunicazione all’interessato.

Immediatamente = 50gg?
Roba da denuncia immediata!

6. frap1964 - agosto 24, 2007

Tutti in ferie, chi lavora è malato…

italia.it e governo balneare

7. frap1964 - agosto 31, 2007

Andrea, perchè con Luca, Aghost, Lorenzo e tutti gli amici di scandaloitaliano, non organizzate un ritrovo ed un “bell’ evento comunicativo” sabato 8 settembre a Roma (con volantini, ecc. ecc.)?
L’occasione è ghiottissima: se non fossi in ferie io ci verrei di sicuro!!

italia.it: 8 settembre – Notte bianca e V-Day

8. Andrea D'Ambra - agosto 31, 2007

Mi dispiace frap ma l’8 Settembre saro’ ad Ischia per il V-DAY con gli Amici di Beppe Grillo dell’Isola

9. frap1964 - ottobre 11, 2007

Qualche novità da queste parti?
Il ricorso di scandaloitaliano è stato respinto con un semplice cut&paste del parere espresso l’ 11/06/2007. Ora finalmente pubblicato dopo quattro mesi esatti !!

10. Rutelli: Italia.it cambia o è meglio chiuderlo | FDS - ottobre 18, 2007

[...] Link1 [...]

11. frap1964 - ottobre 26, 2007
12. italia.it: vergogna, vergogna, vergogna !! « The Million Portal bay - novembre 24, 2007

[...] ITALIA.IT – Dopo soli 50 giorni il Governo risponde a Generazione Attiva (e che risposta!) [...]

13. ITALIA.IT - Chiude il portale costato oltre 45 Milioni di Euro « Andrea D’Ambra - www.andreadambra.eu - gennaio 20, 2008

[...] 19 Agosto 2007 – ITALIA.IT – Dopo soli 50 giorni il Governo risponde a Generazione Attiva (e che risposta!) [...]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: